Dimostrazione guidataDemo on-line

Chiedi un appuntamento per poter visionare come funziona il programma

349.6840560 Demo on-line
Assistenza

Supporto on-lineAssistenza

Tutto è in internet, quindi qualsiasi assistenza può essere eseguita direttamente on-line. Chat, implementazioni, aggiornamenti e backup

skype: digitalenetwork
  • Implementazioni

    Implementazioni

  • Backup giornalieri

    Backup giornalieri

  • Browser Supportati

    Browser Supportati

  • Nessuna Installazione

    Nessuna Installazione

  • Facile utilizzo

    Facile utilizzo

SEMPLICE e OVUNQUE

ABBONATI

Abbonarsi significa acquisire un accesso al sistema per una personale posizione (un sotto dominio es. claudioperoni.programmaasssitenzacaldaie.it) e personale database (archivio dei dati). Abbonarsi significa avere il sistema in ogni luogo, basta un tablet ed una connessione internet. Abbonarsi significa avere la tranquillità del salvataggio dei dati senza preoccuparsi di acquistare risorse e di gestire i salvataggi.

ABBONATI

Prezzi

250

UNOANNO

Abbonamento annuale con solamente UN accesso operatore!

  • Un Accesso al sistema
  • Assistenza software
  • Backup Settimanale
  • Aggiornamenti sistema: a richiesta
  • Installazione
  • Servizio Hosting: NON compreso
500

Piccole AziendeANNO

Abbonamento annuale con accesso massimo di 5 operatori

  • Accesso internet al sistema
  • Assistenza software
  • Backup giornaliero
  • Aggiornamenti sistema: a richiesta
  • Installazione
  • Servizio Hosting
800

Medie AziendeANNO

Abbonamento annuale con accesso massimo di 10 operatori

  • Accesso internet al sistema
  • Assistenza software
  • Backup giornaliero
  • Aggiornamenti sistema
  • Installazione
  • Servizio Hosting
1200

Grandi AziendeANNO

Abbonamento annuale con accesso illimitato

  • Accesso internet al sistema
  • Assistenza software
  • Backup giornaliero
  • Aggiornamenti di sistema
  • Installazione
  • Servizio Hosting

Cosa fa

Gestionale Assistenza Caldaie e Climatizzatori – Premessa

Gestionale Assistenza Caldaie è un programma di assistenza manutenzione caldaie e climatizzatori.

Il suo obiettivo principale  è quello di dare tutti gli strumenti necessari atti a questa tipo di lavoro.

Il problema più rilevante e oneroso, nella gestione assistenza caldaie, è quello di gestire una agenda degli interventi che dovranno essere svolti e successivamente certificarne l’avvenuto svolgimento.

Il Gestionale Assistenza Caldaie che stiamo presentando ha, come fulcro, questa funzione.

digitale network- Programma Gestionale Assistenza Caldaie - gestione agenda

digitale network- Programma Gestionale Assistenza Caldaie – gestione agenda

Molti dei sistemi che ci sono in commercio si avvalgono, principalmente, di una scheda riepilogativa dell’ultimo intervento eseguito e del prossimo a venire.

Il Gestionale Assistenza Caldaie storicizza le attività per permettere valutazioni più mirate e precise in modo da dare un servizio al cliente, di qualità e precisione.

L’aggiunta di moduli, come la gestione dei documenti di acquisto e di inventario e la possibile attivazione dei moduli per la registrazione dei documenti di vendita, danno al sistema una base di gestionale completa fino ad arrivare alla valorizzazione dell’inventario e alla possibile ponderazione della media dei costi.

Report ed esportazioni di base sono già inclusi ma, grazie alla sua struttura modulare si possono generare nuovi report e nuove esportazioni personalizzate e, ove richiesto anche statistiche.

Di seguito le funzioni generali, non esplicative, che il sistema gestionale assistenza manutenzione caldaie e climatizzatori è preposto a fare.

Dati strutturali

  • Clienti, Fornitori, Idraulici, . .
  • Tecnici, Operatori, . . .
  • Modelli caldaie; Articoli

Gestione documenti

  • Carico documenti di acquisto;
  • Gestione inventario;
  • Gestione movimenti in entrata, uscita, rettifiche;
  • Gestione documenti di vendita.

Gestione assistenza

  • Gestione contratti;
  • Gestione attività con storico e gestione appuntamenti;

 

Report & esportazione

  • Copertina contratto;
  • Report Attività;
  • Allegato gruppi termici 1 Emilia Romagna e Marche.
  • Report Dichiarazione avvenuta manutenzione (Pesaro);
  • Esportazioni in excel o xml per statistiche personalizzate.

Presentazione

L’obiettivo principale del programma assistenza manutenzione caldaie è quello di dare tutti gli strumenti necessari atti a questa tipo di lavoro. Il problema più importante  è quello di poter calendarizzare gli interventi che dovranno essere svolti e sucessivamente certificarne l’avvenuto svolgimento.

Molti dei sistemi che ci sono in commercio hanno, come funzione principale, una scheda riepilogativa dell’ultimo intervento eseguito e del prossimo a venire. Il programma che si sta presentando ha puntato molto sulla storicizzazione delle attivtà per permettere valutazioni più mirate e precise in modo da dre un servizio al cliente, di qualità e precisione.

L’aggiunta di moduli, come la gestione dei documenti di acquisto e di inventario e la possibbile attivazione dei moduli per la registrazione dei documenti di vendita, danno al sistema una base di gestionale completa fino ad arrivare alla valorizzazine dell’inventario e alla possibile ponderazione della media dei costi.

Report ed esportazioni di base sono già inclusi ma, grazie alla sua struttura modulare si possono generare nuovi report e nuove esportazioni personalizzate e, ove richiesto anche statistiche.

 

News & Media

19Nov 2014

By:

Category: Nuove funzioni

Scenari e tendenze nel mercato della climatizzazione: il report del Ref-e

Scenari e tendenze nel mercato della climatizzazione: il report del Ref-e

Gianfranco Facchini

Nuove funzioni

Come sta andando il mercato della climatizzazione in Italia? Lo descrive il report dell’istituto Ref-e sugli “Scenari e tendenze nel mercato della climatizzazione: penetrazione di tecnologie efficienti e rinnovabili nel residenziale”, presentato da Mario Cirillo nel corso del Convegno Finanziare l’Efficienza allo Smart Energy Expo di Verona. Ecco tutti i principali trend in
Read more

13Nov 2014

Stampa Allegati controllo di efficienza energetica

Stampa Allegati controllo di efficienza energetica

Notizie, video

Piccola demo delle modifiche eseguite sul sistema. E’ stata aggiunta la struttura per poter more...

17Ott 2014

Impianti termici: dal 15 ottobre obbligatorio il nuovo libretto

Impianti termici: dal 15 ottobre obbligatorio il nuovo libretto

Notizie

Mentre l’Italia è meteorologicamente divisa in due da un clima che al Sud è more...

23Feb 2013

Gestione Documenti

Gestione Documenti

video

Nel sistema gestionale manutenzione assistenza caldaie è integrato con una funzione di gestione documenti. more...

23Feb 2013

Gestione Attività

Gestione Attività

Immagini

Una delle peculiarità del sistema gestionale assistenza manutenzione caldaie, è quello di poter registrare more...

23Feb 2013

Gestione Contratto

Gestione Contratto

Immagini

La gestione del contratto è un nodo cruciale per la gestione e assistenza manutenzione more...

23Feb 2013

Articoli e Caldaie

Articoli e Caldaie

Immagini

Il sistema nasce per gestire, principalmente la manutenzione assistenza caldaie, e tutti i possibili more...

23Feb 2013

Anagrafica Persone

Anagrafica Persone

Immagini

La gestione anagrafica sulle persone permette di inserire più persone fisiche suddividendole per categora more...

22Feb 2013

Anagrafica Soggetti

Anagrafica Soggetti

Immagini

La gestione anagrafica permette di inserire più soggetti suddividendoli per categora (es. fornitori, clienti) more...

F.A.Q.

Domande & Risposte

	

Quando si compila il libretto di impianto, quale modello bisogna usare e chi compila questo documento?

Ai sensi del D.P.R. 74/2013, art. 7, c. 5 – gli impianti termici per la climatizzazione o produzione di acqua calda sanitaria devono essere muniti di un “Libretto di impianto per la climatizzazione”. Il modello da usare è quello previsto dal D.M. 10/02/2014 (G.U. n. 55 del 07/03/2104) che sostituisce i preesistenti modelli di “libretto di impianto” e “libretto di centrale” e comprende anche gli impianti di condizionamento, finora esenti da tale adempimento. Esso è stato concepito in modo modulare per tenere conto delle diverse possibilità di composizione dell’impianto termico. L’installatore, cui compete la prima compilazione del libretto per i nuovi impianti, o il responsabile dell’impianto, per gli impianti esistenti, provvede a compilare soltanto le schede pertinenti al caso e nel numero necessario a descrivere tutti i componenti dell’impianto termico.

Per gli impianti esistenti la compilazione del nuovo libretto, a cura del responsabile dell’impianto, va fatta in occasione e con la gradualità dei controlli periodici di efficienza energetica previsti dal D.P.R. n. 74/2013 o di interventi su chiamata di manutentori o installatori.

Con decreto del Ministro dello Sviluppo economico 20 giugno 2014, pubblicato in Gazzetta Ufficiale 153 del 4 luglio 2014, è stata introdotta una proroga agli adempimenti di cui agli articoli 1 e 2 del DM 10 febbraio 2014. La proroga comporta di fatto che, a partire dal 15 ottobre 2014, a seguito di nuove installazioni di impianti termici o in occasione di controlli periodici di efficienza energetica previsti dal D.P.R. n. 74/2013 o degli interventi su chiamata di manutentori o installatori, sarà obbligatorio l’uso dei nuovi modelli di libretto introdotti con DM 10 febbraio 2014.

Per ogni sistema edificio/impianto, di norma, va compilato un solo libretto di impianto in modo da stabilire un legame univoco tra edificio e codice di impianto che sarà attribuito dal catasto regionale degli impianti termici. Solo nel caso di impianti centralizzati nei quali l’impianto di climatizzazione invernale è distinto (impianti che in comune hanno soltanto il sistema di rilevazione delle temperature nei locali riscaldati e raffreddati) dall’impianto di climatizzazione estiva è possibile compilare due diversi libretti di impianto.

Nel caso in cui uno dei servizi sia centralizzato (riscaldamento o raffrescamento) e all’altro, si provveda in modo autonomo,  vanno anche compilati i libretti degli impianti autonomi.

fonte

Per gli impianti con macchine frigorifere e/o pompe di calore è sufficiente compilare e tenere aggiornato il libretto di impianto ?

Per le macchine frigorifere, contenenti gas HFC (F-gas) in quantità uguale o superiore a 3 kg, oltre al libretto di impianto, occorre tenere aggiornato il Registro dell’apparecchiatura pubblicato sul sito del Ministero dell’Ambiente. Entro il 31 maggio di ogni anno, anche in assenza di modifiche o interventi sulle apparecchiature, va presentata, inoltre, al Ministero dell’ambiente, per il tramite dell’Istituto superiore per la protezione e la ricerca ambientale (ISPRA), una dichiarazione contenete informazioni riguardanti la quantità di emissioni in atmosfera di gas fluorurati relativi all’anno precedente sulla base dei dati contenuti nel relativo registro dell’apparecchiatura.

fonte

Quando deve essere trasmesso il rapporto di controllo di efficienza energetica all’autorità competente?

I commi 1 e 2 dell’art. 8 del D.P.R 74/2103 prevedono l’obbligo di compilazione del rapporto di controllo di efficienza energetica in occasione dell’esecuzione dei controlli ed eventuale manutenzione secondo le indicazioni fornite dall’installatore o dal manutentore ai sensi dell’art. 7 dello stesso decreto.

Il comma 5 dell’art.8 del D.P.R. 74/2013, circa la cadenza di trasmissione del rapporto di controllo di efficienza energetica alla Regione o Provincia autonoma o alle autorità da queste all’uopo designate, rimanda all’allegato A dello stesso decreto. Le suddette cadenze devono, comunque, essere rispettate.

fonte

Quando e su quali impianti si eseguono i controlli di efficienza energetica?

I controlli di efficienza energetica, si eseguono, ai sensi dell’art.8, comma 1 del D.P.R. 74/2103 “in occasione degli interventi di controllo ed eventuale manutenzione di cui all’articolo 7 su impianti termici di climatizzazione invernale di potenza termica utile nominale maggiore di 10 kW e sugli impianti di climatizzazione estiva di potenza termica utile nominale maggiore di 12 kW, si effettua un controllo di efficienza energetica riguardante:
a) il sottosistema di generazione come definito nell’Allegato A del decreto legislativo;
b) la verifica della presenza e della funzionalità dei sistemi di regolazione della temperatura centrale e locale nei locali climatizzati;
c) la verifica della presenza e della funzionalità dei sistemi di trattamento dell’acqua, dove previsti.”

La cadenza da rispettare è quella dell’allegato A del D.P.R. 74/2013.

L’art. 8, comma 3 del D.P.R. 74/2103, prevede che i controlli di efficienza energetica devono essere inoltre realizzati:
a) all’atto della prima messa in esercizio dell’impianto, a cura dell’installatore;
b) nel caso di sostituzione degli apparecchi del sottosistema di generazione, come per esempio il generatore di calore;
c) nel caso di interventi che non rientrino tra quelli periodici, ma tali da poter modificare l’efficienza energetica.”

Per quanto riguarda le macchine frigorifere e/o pompe di calore, in accordo con la tabella dell’allegato A del D.P.R. 74/2013, si procede al controllo di efficienza energetica solo quando la potenza utile, in una delle modalità di utilizzo (climatizzazione invernale/estiva), è maggiore o uguale a 12 kW.

Per quanto riguarda i limiti degli intervalli di potenza di cui alla nota  “1”  dell’allegato A del D.P.R. 74/2013 che recita “I limiti degli intervalli sono riferiti alla potenza utile nominale complessiva dei generatori o delle macchine frigorifere che servono lo stesso impianto”, si precisa che per “stesso impianto” si intende che la somma delle potenze va effettuata solo quando le macchine siano al servizio dello stesso sottosistema di distribuzione. Per i singoli apparecchi con potenza inferiore ai valori limite riportati sul suddetto allegato A non si compilano, pertanto, i rapporti di controllo di efficienza energetica.

Circa i limiti delle potenze, (maggiore o uguale o semplicemente maggiore e segni adottati) citati nel comma 1 dell’art. 8 e nell’allegato A del D.P.R. 74/2013, vanno interpretati nel senso di “maggiore o uguale” in accordo con l’art. 9 del D.P.R. 74/2013 che stabilisce i limiti di potenza per gli accertamenti e le ispezioni. Non si possono, infatti, fare gli accertamenti e/o le ispezioni se non sono previsti i controlli di efficienza energetica.

L’articolo 2, comma 2, del DM 10 febbraio 2014, prevede che “gli impianti termici alimentati esclusivamente con fonti rinnovabili” siano esclusi dai controlli di efficienza energetica di cui all’articolo 2, comma 1.

Ai fini della applicazione del DM 10 febbraio 2014, la definizione di “impianti termici alimentati esclusivamente con fonti rinnovabili” resta valida anche in presenza di eventuali consumi elettrici degli ausiliari.

fonte

Esiste la possibilità di importare nel sistema i dati che attualmente ho in uso con un altro sistema?

L’importazione dei dati da un programma esistente non è impossibile ma va valutato di volta in volta. Il motivo è dato da due grandi variabili, lo stato e l’integrità dei dati esistenti e la compatibilità della logica di uso dei due sistemi. A volte la valutazione porta e scegliere un riporto manuale dei dati significativi in quanto economicamente non se ne giustificherebbe la spesa.

Il programma redige anche il nuovo libretto d’impianto?

Il programma è già impostato per stampare l’allegato rapporti controllo di efficienza energetico di Tipo 1 gruppi termici, qualsiasi altro report mancante verrà valutato insieme a voi per la sua integrazione nel sistema.

Gestisce anche il magazzino con entrata ed uscita ricambi?

E’ attivo il sistema di registrazione documenti di acquisto e la gestione di documenti di movimenti di magazzino in entrata ed in uscita. Grazie ad essi il sistema si avvale di una gestione di inventario e un calcolo in tempo reale della giacenza. Può esserre attivato anche il modulo per la registrazione dei documenti di vendita.

N.B. Si precisa che l’obbiettivo delle registrazioni è l’inventario e non una gestione contabile.

Funziona su piattaforma cloud oppure deve essere installato su pc?

Il sistema viene installato in internet ad una voce di sottodominio per ogni cliente a cui viene associato e configurato un suo personale database. Viene quindi offerto in licenza S.a.a.s. ma, a richiesta, può essere installato presso il vostro computer o nella vostra rete aziendale.

Prezzo di vendita o abbonamento ?

Il prezzo di vendita su base annuale, quindi un abbonamento e il suo costo dipende  dalla durata del contratto, dagli operatori che vi accedono, dalla tipologia di assistenza.

Ma facciamo comunque un esempio: contratto di un anno, un operatore, sistema web-based (icloud), con backup settimanale e assistenza generale il costo è di 250,00 € annui (poco più di un qualsiasi servizio internet).

Attraverso una contrattazione presso il nostro ufficio è possibile anche acquistare l’uso del sistema a tempo indeterminato.

Servizi

  • Dimostrazioni

    E’ possibile richiedere un accesso temporaneo per poter provare il sistema. Vi verrà fornita una user e una password per un giorno concordato senza limite delle funzioni disponibili. Contatta Gianfranco Facchini : 349.6840560

    Dimostrazioni
  • Tipi di licenze

    Per venire incontro alle varie esigenze di ogni cliente il sistema viene fornito in licenza S.a.a.s. (Software as a service) oppure On-Premise, licenza tradizionale e illimitata nel tempo utilizzata dal cliente nella propria sede

    Tipi di licenze
  • in Internet

    Il sistema gestionale per la manutenzione assistenza caldaie si tratta di una applicazione sviluppata dinamicamente in html. L’applicazione è installata su un server per essere mantenuta e resa accessibile tramite un qualsiasi browser.

    in Internet

Contatti

Per informazioni, richieste demo potete scrivere a info@digitalenetwork.it oppure telefonare al 349.6840560

Contact Details

Ogni sistema va provato!! Quindi non esitate a fare domande e sopratutto a richiedere un accesso GRATUITO per un giorno, per testare le potenzialità del programma.  Ricordate che il sistema è in crescita e quindi ciò che ora non c’è domani potrebbe esserci senza spendere niente.

Il sistema è stato sviluppato e ideato dalla Digitale Network di G. Facchini

Facchini Gianfranco è un Analista Programmatore ed ha operato come consulente aziendale presso software house nazionali.

Digitale Network di G.Facchini

via Garibaldi 129/A

Cattolica (RN)

0541.964627

info@programmaassistenzacaldaie.it

info@digitalenetwork.it

Quick Contact